gototopgototop
 screen         carattere         colore           contrasto           
Effettua il login per acquistare

RICERCA PER CATEGORIA

EDITORI



Cerca periodico

Autore - titolo


VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.

Ai sensi della normativa internazionale sui cookies vi informiamo che questo sito o gli strumenti di terze parti da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di condizioni di fornitura e privacy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera si acconsente all'uso dei cookies. Ezpress non memorizza i dati di navigazione nè usa cookies a fini promozionali o commerciali

LIBRERIA arrow FILOSOFIA arrow Etica e Morale Filosofica arrow La fabbrica della felicità


La fabbrica della felicità
Clicca per visualizzare
la copertina e il sommario


La fabbrica della felicità

Versione Digitale

Liguori Editore
ezPrice: €13,99



Autore: Gianfranco Pellegrino

Editore: Liguori Editore


Jeremy Bentham è conosciuto soprattutto per gli aspetti pittoreschi della sua vita – il panopticon, il bizzarro testamento (la sua mummia è ancora conservata in una teca nel chiostro dell’University College a Londra). Come la sua biografia, anche le sue teorie etico-politiche hanno sofferto dell’influenza di luoghi comuni e interpretazioni che si sono ormai fossilizzate: si è pensato e si pensa tuttora che le teorie di Bentham presuppongano una visione crudamente egoistica dell’essere umano e che le sue tesi politiche siano anti-democratiche e illiberali. Attraverso una rilettura delle principali opere edite e inedite di Bentham, l’Autore mette in discussione questi pregiudizi storiografici, restituendo una visione rinnovata della psicologia filosofica e della teoria politica benthamiane: per Bentham l’essere umano ha dentro di sé spazio per comportamenti altruisti e disinteressati. Da questa psicologia, inoltre, il pensatore inglese trasse conclusioni spiccatamente liberali; anzi, l’utilitarismo benthamiano è forse anche più autenticamente liberale della revisione che ne propose J.S. Mill: il legislatore benthamiano non interferisce mai nella sfera privata e interiore degli individui, neanche per promuoverne il perfezionamento e la felicità. Questa nuova lettura delle posizioni benthamiane propone al dibattito politico contemporaneo una forma di rinnovato utilitarismo liberale.







ENTRA E GUARDA LE NOSTRE VETRINE

ezPrice
€9,99


ezPrice
€6,99


ezPrice
€9,99


ezPrice
€14,99


ezPrice
€9,99


ezPrice
€14,99




SCOPRI LE FUNZIONALITA' DI EZPRESS


RICARICA

PREVIEW

RISPOSTE

REGALA

FUNZIONALITA' RISERVATE AGLI UTENTI REGISTRATI


EZCLOUD

SCRIVICI

ACCOUNT

EZCHECKOUT