gototopgototop
 screen         carattere         colore           contrasto           
Effettua il login per acquistare

RICERCA PER CATEGORIA

EDITORI



Cerca periodico

Autore - titolo


VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.

Ai sensi della normativa internazionale sui cookies vi informiamo che questo sito o gli strumenti di terze parti da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di condizioni di fornitura e privacy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera si acconsente all'uso dei cookies. Ezpress non memorizza i dati di navigazione nè usa cookies a fini promozionali o commerciali

LIBRERIA arrow FILOSOFIA arrow Storia e Studi arrow Moderni arrow La scrittura del deserto


La scrittura del deserto
Clicca per visualizzare
la copertina e il sommario


La scrittura del deserto

Versione Digitale

Liguori Editore
ezPrice: €8,99



Autore: Wanda Tommasi

Editore: Liguori Editore


Il deserto e l’aridità, di cui i periodi malinconici della nostra esistenza ci costringono talvolta a fare esperienza, sono momenti di paralisi delle nostre risorse creative, della nostra capacità di investimento affettivo, della nostra apertura intenzionale al mondo e agli altri. Allora, niente ha più senso, nessuno appare più degno d’amore di chiunque altro, sembra troncata alla radice la stessa capacità di amare: è il deserto della malinconia. Eppure, questo stato di paralisi affettiva può essere anche fonte di una creatività più autentica, uno sprofondamento necessario per attingere alle proprie risorse più intime, là dove la parte più riposta di sé si apre all’ascolto dell’ignoto. Esplorare il legame fra malinconia e creatività femminile in alcune autrici contemporanee è ciò che si propone di fare questo libro: esso attraversa l’opera di Sylvia Plath, Marguerite Duras, Marina Cvetaeva e Ingeborg Bachmann e si chiude con una riflessione sul deserto e sulla speranza nella filosofia di María Zambrano. La malinconia è la fonte segreta di molta scrittura, ma lo è in modo paradossale: a rigore, infatti, chi ne è colpito ammutolisce, sprofonda nel silenzio. Il paradosso è quello di un deserto affettivo e di parola, che, tuttavia, si presenta come il fondo indicibile e oscuro da cui sgorga la scrittura. La malinconia costringe al silenzio, ma l’ascolto del silenzio dà origine alla scrittura del deserto.







ENTRA E GUARDA LE NOSTRE VETRINE

ezPrice
€5,99


ezPrice
€6,99


ezPrice
€7,99


ezPrice
€6,99


ezPrice
€6,99


ezPrice
€6,99


ezPrice
€5,99


ezPrice
€9,99


ezPrice
€15,99




SCOPRI LE FUNZIONALITA' DI EZPRESS


RICARICA

PREVIEW

RISPOSTE

REGALA

FUNZIONALITA' RISERVATE AGLI UTENTI REGISTRATI


EZCLOUD

SCRIVICI

ACCOUNT

EZCHECKOUT