gototopgototop
 screen         carattere         colore           contrasto           
Effettua il login per acquistare

RICERCA PER CATEGORIA

EDITORI



Cerca periodico

Autore - titolo


VirtueMart
Il carrello è vuoto.

Mostra Carrello
Il carrello è vuoto.

Ai sensi della normativa internazionale sui cookies vi informiamo che questo sito o gli strumenti di terze parti da questo utilizzati si avvalgono di cookies necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella pagina di condizioni di fornitura e privacy. Scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera si acconsente all'uso dei cookies. Ezpress non memorizza i dati di navigazione nè usa cookies a fini promozionali o commerciali

LIBRERIA arrow FILOSOFIA arrow Storia e Studi arrow “Alle cose insensate dare senso e passione“


“Alle cose insensate dare senso e passione“
Clicca per visualizzare
la copertina e il sommario


“Alle cose insensate dare senso e passione“

Versione Digitale

Liguori Editore
ezPrice: €16,99



Autore: Mario Agrimi

Autore: Arturo Martone

Editore: Liguori Editore


Il volume raccoglie e propone alcuni dei saggi dedicati dal compianto Mario Agrimi, attento e accurato conoscitore della tradizione filosofica meridionale, all’opera di G.B. Vico sia nei suoi rapporti con la filosofia europea, non solo a lui contemporanea ma anche a lui precedente, e sia con quelli della sua ricezione. Tali rapporti, che non sempre si danno in forma manifesta nell’accidentata testualità vichiana, vengono spesso qui reperiti da un lavoro che è di approfondimento filologico oltre che di accurata e acuta esegesi testuale. Il Vico che emerge da questi Saggi è tutt’altro che un pensatore ‘solitario’ o ‘isolato’ nel suo tempo, bensì un Autore che, pur scontando significative resistenze e/o ripetuti fraintendimenti, le une come gli altri connessi alle spesso non occasionali ‘oscurità’ del suo testo, dialoga a livelli alti con le diverse e molteplici tradizioni della cultura meridionale ed europea. Il filo conduttore che attraversa la lettura di questo dialogo vichiano è quello di un suo moderno ‘platonismo’ (o ‘neoplatonismo’), che cerca in un nuovo e forse spregiudicato argine offerto dalla ‘religiosità’ uno dei motivi costanti per contrastare quella che a lui si offre come la ‘barbarie della riflessione’, e che viene ben esemplato fra altri dal seguente passaggio: «È la religio al centro dell’attenzione del filosofo napoletano, perché l’atto dell’originaria e fondante certezza ‘umana’, deve per Vico essere ad un tempo atto di accertamento del ‘divino’, per opporsi vittoriosamente al miscredente scetticismo libertino, contro cui si era vanamente misurato il cogito di Descartes».







altre categorie


Antichi e Classici (47)

Medievali (10)

Moderni (119)

ENTRA E GUARDA LE NOSTRE VETRINE

ezPrice
€12,99
ezPrice
€12,99
ezPrice
€9,99


SCOPRI LE FUNZIONALITA' DI EZPRESS


RICARICA

PREVIEW

RISPOSTE

REGALA

FUNZIONALITA' RISERVATE AGLI UTENTI REGISTRATI


EZCLOUD

SCRIVICI

ACCOUNT

EZCHECKOUT