Background Image
 1 / 10 Next Page
Information
Show Menu
1 / 10 Next Page
Page Background

IL CONTENUTO

13

LA PRIMA PARTE

, di carattere generale segue queste note. Essa contiene la nuova

normativa sulla nautica da diporto, le nuove tariffe sulla tassa di stazionamento, le

informazioni sui fari, segnali e radiofari, sul servizio radiomarittimo in VHF, SSB,

Loran, Satellitare e sul Radar. Riporta anche alcuni cenni di meteorologia e diversi

indirizzi e numeri telefonici utili, come l'elenco completo degli Uffici Periferici del

Ministero dei Trasporti e della Navigazione, la rete costiera VHF delle Capitanerie

di Porto, i centri Iperbarici ed i compensatori di bussole.

LA SECONDA PARTE

analizza e sviluppa la costa Italiana in ogni Punto Cospicuo,

Porto, Marina Privato od approdo, in un completo trattato diviso per regione che, in

ordine geografico, fa scorrere analiticamente la costa e le isole prospicienti ad esse

appartenenti. Le regioni interne come il Piemonte e la Lombardia, sono poste dopo

la Liguria e comunque, ove esistente, la “Nautica in terraferma” è trattata alla fine di

ogni specifica regione.

LA TERZA PARTE

è infine una selezione di porti esteri limitrofi o comunque im-

portanti per il diporto nautico italiano nel Mare Mediterraneo. Essa comprende la

Slovenia, la Croazia dal confine con la Slovenia fino all’Isola di Rab (solo i marina

ACI), la Francia con alcuni porti della Costa Azzurra e la Corsica trattata in maniera

completa.

ANALISI E DESCRIZIONE DELLE COSTE

Le coste Italiane sono trattate per regione in ordine geografico, inserendo dopo la

Calabria, la Sicilia e la Sardegna e proseguendo poi con la Puglia e l’Adriatico. Ogni

regione o zona viene dapprima mostrata in una veduta d’insieme, con un estratto

di una carta nautica generale, per poi soffermarsi nel dettaglio di ogni singola parte

che, per diversi motivi, spicca e si evidenzia.

Questa esposizione è anche preceduta da una scheda riassuntiva dei servizi di tutti

gli approdi della regione.

La Slovenia

viene analizzata inmaniera completa dal confine Italiano fino al confine

con la Croazia.

La Croazia

viene trattata in forma sintetica dal confine con la Slovenia fino all’Isola

di Rab evidenziando per il momento solo i marina ACI.

La Francia

é trattata alla stessa maniera, in forma più sintetica. Inizia con la Costa

Azzurra e si conclude con la Corsica, che come detto è esposta in forma completa.

La Costa

, viene descritta da tavole nautiche a pagina intera estratte dalle carte

dell’Istituto Idrografico della Marina nella scala 1:250.000 o in quella più adatta

a rappresentarla. Queste tavole sono anche accompagnate da una descrizione che

evidenzia eventuali pericoli e/o caratteristiche peculiari. Tutti i fari dei punti cospicui

sono definiti in forma succintama completa, con caratteristiche del segnale luminoso,

il numero del faro sia italiano che internazionale e la descrizione della costruzione.

I Grandi Insediamenti Costieri

, le città di mare o i porti canale che contengono

sotto un unico nome più approdi o porti separati e diversi, sono presentati, prima

di tutto e quando possibile, con una planimetria generale per un’adeguata visione

d’insieme (es.: Genova) e con una descrizione di "generalità". Successivamente ogni

approdo viene trattato singolarmente.

I Porti e gli Approdi

, sia isolati che facenti parte di un unico grande insediamento,

sono descritti con una vera e propria planimetria di dettaglio, con tutte le caratteristi-

che tecniche di tali rappresentazioni. Vi sono infatti riportate, tra l’altro, le scansioni

dei paralleli e dei meridiani, essendo tutte le carte rappresentate rigorosamente con

il Nord verso l’alto del foglio: ove per rara necessità di rappresentazione ciò non fosse

rispettato, un opportuno simbolo grafico ne evidenzia la diversa esposizione. Vi si

trovano fondali e batimetriche; vi sono localizzati i Fari ed i Fanali. Una precisa scala

ne fa comprendere le dimensioni reali, mentre una freccia ed un numero indicano

l’inclinazione del molo foraneo in gradi. Un pallino con il richiamo “WP” indica il

punto preciso cui si riferiscono le coordinate riportate nel testo.

SEGNI PREMONITORI DEL TEMPO

La meteorologia ufficiale si basa su anni di osservazioni, catalogate e interpretate in

maniera scientifica. Ma prima dei meteorologi, naviganti e pescatori hanno realiz-

zato un validissimo sistema di previsione, utilissimo su aree ristrette e ben definite,

chiamato “Segni Premonitori del Tempo”. Questo è il frutto dell’analisi dell’antica

documentazione, comparata con le moderne tecniche di acquisizione dei dati me-

teorologici. Al navigante resta solo l’obbligo di ricordare che questi segni, anche se

molto affidabili, devono essere considerati solo come conforto e completamento

delle previsioni meteorologiche ufficiali.

Un’analisi Tecnica

accompagna naturalmente ogni porto od approdo, con una

descrizione dettagliata di tutte le informazioni utili alla navigazione ed in partico-

lare all’atterraggio. Vi si trovano infatti notizie su carte e pubblicazioni nautiche, la

descrizione approdo, le aree riservate al diporto, i servizi ed attrezzature.

L’Elenco dei Servizi

completa la trattazione di tali approdi seguendo la scheda

tecnica ed è suddiviso in quattro sezioni che ne eseguono una radiografia completa.

SERVIZI DI INTERESSE

PUBBLICO

è una sezione utilissima e sintetica con indirizzi e telefoni di Autorità Marittima,

Carabinieri, Pronto Soccorso, Taxi, etc.

ASSISTENZA SERVIZI E

FORNITURE NAUTICHE

raggruppa in diverse voci merceologiche (brokers, cantieri navali, assistenzamotori,

etc.) tutte le informazioni che possono essere utili e necessarie ai problemi di bordo.

a cura di Marco Errico