Background Image
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  9 / 10 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 9 / 10 Next Page
Page Background

mata a difendere il tricolore, in quel di

Arbatax al Campionato mondiale fem-

minile di pescasub di metà settembre.

Certo, allora era prematuro immaginare

un futuro così felice e fortunato, ai

massimi livelli, per la nostra portaco-

lori e pensare a un’eventuale partecipa-

zione a una competizione di così alto

livello sarebbe stato un azzardo. È an-

che vero che si tratta, per le ragazze,

del primo titolo iridato in palio, costru-

ito quindi su una base ancora da allar-

gare e potenzialmente esplosivo. Ma

nel frattempo la giovane agonista, dal

2019 anche lei nel gruppo Cressi, si è

data da fare e nel mezzo delle numero-

se esperienze maturate in questi ultimi

due anni, ci mette in mezzo un corso di

pesca in apnea, un altro sulla compen-

sazione e una pesantissima medaglia

d’argento al Campionato italiano fem-

minile (il primo), e ancora tante, tantis-

sime uscite in mare. “Mi sono innamo-

rata della pesca in tana, ma non voglio

avere alcun limite e per quanto ri-

guarda la profondità, ho già toccato i

orse è solo una mia im-

pressione... mi pare che la

pesca ricreativa, subac-

quea compresa, stia viven-

do un momento favorevole, forse cru-

ciale. Dal punto di vista agonistico c’è

un gran risveglio con attività a tutti i

livelli. Un fatto, in particolare, mi pare

significativo. Forse è solo una goccia

d’acqua nel mare... forse. I lettori più

attenti non avranno scordato l’articolo

di Sanda Delija (MP novembre 2017),

sarda acquisita, regina assoluta del-

l’Asinara, ormai votata alle grandi pro-

fondità con la passione della pesca su-

bacquea. Sulla stessa scia, il contributo

di Cinzia Cara (MP agosto 2019), raf-

forza la presenza femminile, in uno

sport da sempre a esclusivo appannag-

gio dei maschietti più temerari.”. Apri-

va, più o meno così, l’articolo con la

giovane Cara protagonista, oggi chia-

“F

28 metri in apnea e spostato sensibil-

mente verso il basso la mia quota ope-

rativa col fucile. So che sarà un mon-

diale difficile e molto impegnativo. So

anche che scenderanno in acqua atlete

più mature e molto esperte, ma, se per

qualche motivo avrò l’occasione d’im-

In apertura: sub in azione. In questa

pagina: Cristian Corrias con un bel

parago e Dario Maccioni con una

cernia. La sorridente Cinzia solleva

un carniere variegato.