Background Image
Table of Contents Table of Contents
Previous Page  3 / 10 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 3 / 10 Next Page
Page Background

CATTURE - NEWS

SURFCASTING

Predatori Fuor d’Acqua

di Alberto Cossu

Sa Die de su Serra

di Federico Melis

3° Trofeo Pescatori Serrenti

di Federico Melis

TRAINA

I Rostrati di Porto Rotondo

di Sandro Onofaro

NAUTICA

Parsun 40 hp PRO

di Alberto Belfiori

Nuova Jolly Prince 23

di Alberto Belfiori

PESCASUB

Roberto Murru

di Alberto Belfiori

ACQUE INTERNE

Big Bass tra le Alghe

di Riccardo Cacicia

3° Trofeo Poseidon

di Antonio Arca

La Finale di Antonio

di Riccardo Garau

GLI CHEF DEL MARE

Gnocchi con Spada

di Andrea Bottacin

MONDO PESCA

3

4

28

40

32

18

In copertina: Alberto Cossu

con un serra della costa

orientale, pescato con tran-

cio di muggine su treccia e

monoamo Aberdeen.

Pubblicazione mensile - Euro 4,00 - Arretrati: euro 8,00

Aut. del Tribunale di Cagliari n. 14 del 2/4/1994

Tutti i diritti sono riservati.

Vietata la riproduzione, anche parziale.

Finito di stampare nel mese di agosto 2020

Roc n. 7993

Anno XXVI - n. 9

settembre 2020

EDITORIALE

SOMMARIO

TRAINA

IRostrati diPortoRotondo

PESCASUB

RobertoMurru

NAUTICA

Parsun40 hpPRO

Nuova JollyPrince23

ACQUE INTERNE

BigBass tra leAlghe

3° TrofeoPoseidon

SURFCASTING

SaDie de suSerra

3° TrofeoPescatoriSerrenti

pesca sportiva, subacquea, nautica, turismo, ambiente

GRANDIOCCASIONI

TAVOLEDIMAREA

All’interno laRubrica

“INDIRIZZIUTILI”

con tutte leAziendeSarde

dellaNauticaedellaPesca

AnnoXXVI n. 9 - settembre 2020

P.I.Sped. abb.post. 70%Cagliari

€ 4,00

PREDATORI

Fuor d’acqua

NAUTICA

più

10

MAKO

EDIZIONI

Mako edizioni sas Via Praga 52 Quartu S. Elena - Tel. 070 302025 -

www.makoedizioni.it

Direttore responsabile: Alberto Belfiori -

belfiori@mondopesca.it

- Tel. 360 620278

Hanno collaborato: Antonio Arca, Alberto Belfiori, Andrea Bottacin, Riccardo Cacicia, Alberto Cossu,

Riccardo Garau, Federico Melis, Sandro Onofaro.

Abbonamento: 12 numeri - euro 40,00 - Versamento ccb intestato a Mako edizioni sas

Iban IT79M0101504803000000041346

Stampa: Grafiche Ghiani SS 131 km 17,5 - Monastir - Tel. 070 9165222

Distribuzione: Adg Sarda - Cds Piras - Sammarco

alamità naturali, incendi boschivi, disastri indu-

striali e scempi costieri hanno segnato l’isola

nel fisico e nella mente. Da qui nasce una sen-

sibilità popolare, naturalmente riferita all’am-

biente, che in un certo senso anticipa i tempi.

Così è anche per la pesca amatoriale, ricreativa e spor-

tiva. Ad esempio le misure minime di legge dei pesci,

quelle nazionali, sono sempre state superate dalle norme

regionali, in senso restrittivo, vedi su tutti i 60 centimetri

della Sardegna per la lampuga (Coryphaena hippurus),

che doppiano i 30 centimetri proposti dalla Fipsas per la

sua attività agonistica e umiliano gli anacronistici 7 cen-

timetri della legge nazionale. È una forma di coerenza iso-

lana che evade da un argomento specifico. In forza di

questa sensibilità, però, sarebbe opportuno che la scuola

sarda continui il suo percorso magari rispolverando

quella tabella delle misure minime dei pesci che non è

del tutto priva di lacune e avrebbe bisogno di un aggior-

namento. Il documento in questione, infatti, non fa riferi-

mento ad alcune specie che in questi ultimi anni sono

diventate stanziali a causa della “meridionalizzazione del

Mediterraneo”. E il caso del pesce serra (Pomatomus sal-

tatrix), specie ormai diffusa lungo tutte le coste della Sar-

degna la cui misura minima in virtù dell’ingiustificato

“oblio” (anche nazionale) risulta di soli 7 centimetri.

Stesso discorso vale per l’aguglia imperiale (Tetrapturus

belone). Scientificamente questo rostrato è quasi scono-

sciuto, ma, sportivamente, è uno dei pesci più apprezzati

nella pesca in traina d’altura, soprattutto in Sardegna.

Ebbene nella tabella regionale non compare, al pari di

quella nazionale e pur raggiungendo dimensioni di due

metri e mezzo, l’attuale misura minima risulta di soli 7

centimetri. In ambiente agonistico però l’aguglia impe-

riale è giustamente valutata con misure minime che

vanno dai 100 ai 125 centimetri. È un evidente suggeri-

mento… Sardegna, pensaci tu.

C

Alberto Belfiori

INDIRIZZI UTILI

GRANDI OCCASIONI

TAVOLE DI MAREA

Associato all’Unione Stampa Periodica Italiana

22