Background Image
Previous Page  3 / 10 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 3 / 10 Next Page
Page Background

N

on so se ve ne

siete accorti ma

da ormai qual­

che anno una

certa parte del

mondo accademico e scienti­

fico sta “studiando” il popolo

di studiosi appassionati che

come noi si dedicano a tema­

tiche fuori dai binari della

classica ricerca scientifica e

archeologica, da un punto di vista Sociale, definirei davvero sui generis.

Quello che sta emergendo risulta, almeno ai miei occhi, come una totale

manipolazione operata in maniera molto subdola e mirata per far passa­

re tutti noi come un Nuovo Movimento Religioso. Sì, avete letto bene,

per determinati accademici, soprattutto giovani leve che vogliono farsi

vedere e apparire in una comunità così vasta, noi siamo considerati alla

stregua di una nuova religio­

sità, di una “setta” con una

fede verso una scienza crea­

ta ad uso personale (come

loro stessi dicono) e ci sa­

remmo anche organizzati

per contrastare il mondo ac­

cademico ufficiale!

Trovo questa posizione non

solo offensiva e denigratoria

nei nostri confronti, oltre­

ché ovviamente irreale, ma

soprattutto sintomo di una

voluta manipolazione di fon­

do di persone che probabil­

mente oltre a volersi far ve­

dere nel loro ambito possiedono così tante insoddisfazioni personali da

scaricare le loro pene su chi la pensa diversamente da loro. Questo ci in­

duce a dover considerare profondamente quanto la libertà di pensiero

stia diventando sempre di più una utopia e quanto la possibilità di espri­

mere un pensiero diverso da quello dominante venga etichettata o an­

cor più bandita e osteggiata.

Di questo atteggiamento ne sono stati vittime più o meno inconsapevoli

molti studiosi italiani e stranieri e l’invenzione del termine

pseudoscien­

ze

ne è un effetto a livello globale. Ci domandiamo chi abbia il diritto

reale di giudicare un pensiero che non si allinea con quello dominante

ma soprattutto per quale motivo si debba osteggiare così profondamen­

te e addirittura identificare coloro che studiano certi temi come una

nuova religiosità.

Mi piace ricordare a tale riguardo una frase di Giordano Bruno oltremo­

do attinente e emblematica “Se questa scienza che grandi vantaggi por­

terà all'uomo, non servirà all'uomo per comprendere se stesso, finirà

per rigirarsi contro l'uomo”.

Enrico Baccarini

e.baccarini@gmail.com

Periodico Mensile

Numero 53 Gennaio 2022 Anno XXIV

Sede Legale

Via Francesco D’Ovidio n. 64 00137 ROMA

Redazione

Via Pietro Vannucci 47 00012 Guidonia Montecelio (RM)

Tel/fax 0774/403346

Email

:

info@xpublishing.it

Direttore Responsabile e Editoriale

Enrico Baccarini

(e.baccarini@gmail.com)

Direttore Artistico

Alberto Forgione

(alberto.forgione@xpublishing.it)

Amministratore Unico

Adriano Forgione

(adriano.forgione@xpublishing.it

)

Direttore BOOXTORE

Mike Plato

(mikeplato22@yahoo.it)

Segreteria e Abbonamenti

(info@xpublishing.it)

Articoli scritti da:

Enrico Baccarini, Andrea Romanazzi, Massimo Centini, Lorenzo Gobbo,

Antonio Vagli, Emilio Spedicato, Massimo Guzzinati .

Stampa

Tuccillo Arti Grafiche srl

Trav. Via P. Donadio Snc

80024 Cardito (Napoli)

Distributore esclusivo per l'Italia

Pieroni Distribuzione srl Via C. Cazzaniga, 64 20132 Milano

Centr. Tel 02.25823176

Editore

X Publishing srl

Via Francesco D’Ovidio n. 64 00137 ROMA

Mensile

Sped. in A.P. 45% Art.2 comma 20/B Legge 662/96 Roma

Registrazione presso il Tribunale di Roma n°4/2000 del 14 Gennaio

Hera esce il 07 di ogni mese (12 numeri l’anno).

Prezzo

€ 11,90 (esclusi allegati). Arretrati: € 11,90 ciascuno (tranne i numeri

speciali indicati nella pagina degli abbonamenti e arretrati).

Finito di stampare il 04 dicembre 2021

• La Direzione Editoriale non è responsabile per il contenuto degli articoli che non rispec­

chiano necessariamente il punto di vista della redazione.

• Gli articoli, pubblicati omeno, finoasuccessivacomunicazione, nonvengonoretribuiti.

• Gli articoli pubblicati rimangono ad uso esclusivo della redazione per due mesi dalla da­

ta di pubblicazione.

• Lettere, fotografie e articoli, anche se non pubblicati, non vengono restituiti.

• L’editore ha soddisfatto tutti i crediti fotografici. Nel caso gli aventi diritto siano stati ir­

reperibili questi è a disposizione per eventuali spettanze.

INFORMATIVA AI SENSI DEL CODICE INMATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI

PERSONALI

Il Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 ha finalità di garantire che il trattamento

dei dati personali dei lettori si svolga nel rispetto dei diritti, delle libertà fondamentali e

della dignità delle persone, con particolare attenzione alla riservatezza dell’identità per­

sonale. I dati raccolti durante lo svolgimento della nostra attività e dai lettori stessi forniti

potranno essere trattati per finalità relazionate alla vita produttiva di questa azienda.

Questi saranno raccolti, archiviati, organizzati per lo più attraverso mezzo informatico,

sempre rispettando le regole di riservatezza e sicurezza richieste dalla Legge. Il titolare

del trattamento dei dati personali è il legale rappresentante della X Publishing Srl, Via

Francesco D’Ovidio, 64 00137 Roma. Incaricati del trattamento sono dipendenti della

stessa X Publishing Srl. Il conferimento dei dati personali è facoltativo ma la mancata co­

municazione degli stessi impedirà fondamentali attività quali l’adempimento di spedizio­

ni agli interessati delle categorie merceologiche di nostra competenza (abbonamenti e

arretrati di riviste, libri e allegati). Possono accedere ai dati i soggetti cui disposizioni di

Legge lo consentano o per ordini di Autorità. La Legge prevede che lettori possono con­

sultare, modificare, opporsi, cancellare i propri dati su diretta richiesta ai sensi dell’Art.7

del Codice, il tutto mediante Raccomandata A/R da inviare a X Publishing Srl, Via France­

sco D’Ovidio, 64 00137 Roma. Per maggior informazioni si può visitare il testo completo

del Decreto Legislativo n.196 del 30 giugno 2003 sul sito ufficiale dell’Autorità Garante

www.garanteprivacy.it

3

E

DITORIALE