Background Image
Previous Page  7 / 10 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 7 / 10 Next Page
Page Background

27

poste più interessanti in questo primo

scorcio di stagione.

Partendo dalle armi,

Beretta

propo-

ne il sovrapposto Ultraleggero per

offrire tutta la solidità ed affidabilità

della bascula in acciaio con un peso

estremamente contenuto, che fino

a ieri si otteneva solo con i fucili in

alluminio. Grazie alle più moderne

tecniche di ingegnerizzazione, è sta-

to possibile “scheletrare” la bascula

riducendola ai soli elementi struttu-

rali fondamentali per la solidità e la

performance dell’arma. Il risultato

è un fucile leggero ma robusto, che

permette al cacciatore vagante di

arrivare più concentrato, più fresco

e più veloce sulla preda. Sempre

nell’ottica di ridurre il peso, nell’Ul-

traleggero sono stati inseriti alcuni

componenti in alluminio, tra cui il

sottoguardia e il sistema a croce.

Sono stati eliminati anche i bindellini

laterali: il tutto comporta un rispar-

mio di peso complessivo, rispetto

alla classica serie 690, di circa 404

grammi, portando il peso del fucile a

2,8 chilogrammi (con canna da 61

centimetri). Il calcio a pistola e l’a-

stina sono costruiti con legni di noce

selezionati in classe 2,5 con finitura

ad olio che permette un semplice ri-

pristino da graffi o danni in caso di

utilizzi particolarmente estremi.

Bignami

commercializza e distri-

buisce sul mercato italiano la

Sa-

vage

Impulse, carabina stright-pull

istintiva e bilanciata, ideale sia per

la cerca sia per la caccia di sele-

zione. Velocità e precisione sono i

marchi di fabbrica americana, che

ha elaborato 3 versioni per la sua

Impulse: Big Game, Hog Hunter e

Predator. La prima versione, come

dice il nome, è studiata per esaltare

il potere d’arresto a distanze impor-

tanti e in camera Magnum. La Hog

Hunter è studiata per i cinghiali, che

raramente si presentano in solitaria.

Pertanto diventano fondamentali

rapidità di ricarica e bilanciamen-

to, per consentire al cacciatore di

tornare subito sul bersaglio per un

secondo, un terzo, un quarto tiro e

così via. Infine, la Predator combina

sapientemente rapidità e precisio-

ne, per cacciare animali veloci che

si muovono in gruppo (negli Usa è

ammessa la caccia ai coyotes a fini

di contenimento), e risulta ovvia-

mente efficace anche per tutti i tipi

di attività che richiedono tiri rapidi e

ripetuti a lunga distanza.

Beretta - Ultraleggero

Bignami - Savage Impulse

Franchi - Horizon Varmint