Background Image
Previous Page  5 / 10 Next Page
Information
Show Menu
Previous Page 5 / 10 Next Page
Page Background

16

bersagli Selezione) che dà il punteggio

più alto della gara. Lo special va dichia-

rato prima di recarsi sulla postazione di

tiro. Quando ci sono due sagome non

c’è la sequenza di tiro, sceglie l’arciere

a quale tirare per prima; l’importante

è che non ci siano 2 frecce sullo stesso

animale, se si verifica questa eventualità

entrambe le frecce vengono annullate.

Sono ammessi bersagli mobili e bersagli

da colpire al volo, che possono essere in-

seriti nella gara a discrezione della socie-

tà organizzatrice. Molto particolare è la

“piazzola speciale”, in cui l’arciere deve

tirare 3 frecce su 3 animali nascosti, che

deve individuare camminando lungo un

sentiero. Per farlo ha un minuto e mezzo

di tempo: quando entra nel sentiero fa

partire il tempo, quando torna indietro

lo ferma. Anche la presenza di questa

piazzola è a discrezione degli organizza-

tori. Non ci sono distanze prestabilite per

gruppi di bersagli, le uniche regole ri-

guardano la distanza minima, che è di 7

metri, e la distanza massima dei bersagli

Selezione, che è di 30 metri, mentre per

i bersagli Cerca non c’è limite massimo.

Non sono presenti tempi di tiro per ogni

freccia. Non ci sono tiri in ginocchio ob-

bligatori, ci può essere però la necessità

di tirare in ginocchio se il bersaglio è po-

sizionato in maniera da non permettere

altra posizione.

Ma veniamo ai punteggi: sul bersaglio

Selezione il punteggio è 5 per lo spot, 10

per il super, 12 per il perfect e 20 per lo

special; sul bersaglio Cerca il punteggio

è 5 per la sagoma, 10 per lo spot e 12

per il super. Ma attenzione, non esisto-

no solo punteggi positivi, ci sono anche

quelli negativi. In gara sono infatti pre-

senti anche le sagome di animali protet-

ti, anche questi dichiarati sul totem: col-

pire i Protetti implica una penalità di 5

punti se la freccia è in sagoma, 10 punti

se è nello spot.

Tesseramento,

tecnici e giudici

La tessera Fidasc per le gare ha un

costo di 25 euro l’anno, mentre l’a-

matoriale, che è quella per tirare al

campo della propria Società, ha un

costo di 6 euro. L’affiliazione di una

società sportiva, che deve essere

di almeno 7 tesserati, ha il costo

di 100 euro annue. Dei 25 euro di

tesseramento del singolo arciere

10 tornano alla Società sportiva,

I prossimi appuntamenti

- 4/10/2020, Portogruaro (Ve)

Campionato Interregionale Nord

(6

a

Prova)

- 4/10/2020, Portogruaro (Ve)

6° Campionato Italiano Individuale

- 4/10/2020, Portogruaro (Ve)

2° Campionato Italiano Binomi di Genere

- 18/10/ 2020 - Radicofani (Si)

Campionato Regionale Toscana

2

a

Prova

- 29/11/2020 - Bevagna (Pg)

Campionato Interregionale Centro

- 13/12/2020 - Città di Castello (Pg)

Campionato Interregionale Centro

Non ci sono picchetti, c’è una linea

di tiro lungo la quale ci si può spostare

lateralmente; si può anche indietreggiare,

ma non è possibile oltrepassarla.

In questo modo sta all’arciere studiare

il tiro e cercare posizione e punto più

confortevoli per l’esecuzione del gesto.

Il tecnico può formarsi per diventare tecnico provinciale, regionale o nazionale.

A vigilare sul campo ci sono invece gli ufficiali di gara e anche in questo caso il percorso

di formazione si effettua tramite corsi, che solitamente si tengono insieme a quelli

per i tecnici, in parte con lezioni comuni e in parte con lezioni specifiche separate.

In ogni postazione di tiro è presente

un totem, dove viene indicato

se la sagoma è Selezione o Cerca;

viene inoltre indicato se è presente

lo special e se ci sono anche sagome

di animali protetti.